Storica medaglia d’oro per il Cus Genova ai CNU invernali 2022

Storica medaglia d’oro per il Cus Genova ai CNU invernali 2022

Si è conclusa la 61° edizione dei Campionati Nazionali Universitari Invernali con ottimi risultati da parte della delegazione del CUS Genova. Una competizione prestigiosa, inserita nel calendario ufficiale della FIS, organizzata da CUSI e CUS Venezia anche grazie al contributo del Dipartimento per lo Sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio della Regione Veneto ed il supporto operativo del Comitato Provinciale FISI Venezia.

Ottime prestazioni e due medaglie d’oro per UniGe: l’oro di Carlo Cordone nello slalom e l’oro ai Giochi Sportivi Universitari per la squadra del nostro ateneo. Buone anche le prestazioni di Stefano Cordone e Davide Damanti, rispettivamente quarti e quinti nel gigante.

«È stata una giornata stupenda», afferma Cordone, quinto assoluto e primo tra gli universitari, «dopo la brutta prestazione del gigante, dove non sono riuscito ad esprimermi, mi sono riscattato conquistando il titolo in slalom». Un successo ottenuto grazie ad una grande prestazione nella seconda manche che gli ha consentito di raggiungere la vittoria finale. «Il clima della manifestazione è meraviglioso», commenta lo sciatore, «si respira agonismo ma anche un forte spirito di aggregazione e quindi devo ringraziare il CUS Genova per disponibilità e supporto».

In veste di tecnico e accompagnatore era presente Giorgio Cordone, pronto a seguire gli atleti impegnati per l’ateneo ligure. «La manifestazione è stata bellissima», ha dichiarato Cordone, «sono state gare molto combattute e ben organizzate con una grossa partecipazione di atleti di alto livello». «Sono molto contento per lo slalom di Carlo», commenta, «dopo una prima manche discreta ha conquistato il titolo con una bella seconda manche rimontando e portandosi davanti».

Medaglia d'oro sport invernali 2022 - UniGe
Medaglia d'oro sport invernali 2022 - UniGe

Medaglia d’oro per il CUS Genova anche nei Giochi Sportivi Universitari di sci

I Giochi Sportivi Universitari di sci novità assoluta proposta dal CUS Venezia in accordo con il CUS, aperta a tutto il mondo universitario, con in gara studenti, personale universitario e dirigenti CUSI. «È stata una nuova esperienza emozionante», afferma Paolo Devoli, responsabile della squadra, «abbiamo colto al volo l’invito degli amici del CUS Venezia». «Ritrovarsi con giovani studenti e con alcuni amici di altre università è stato piacevolissimo», aggiunge, «organizzazione ottima e giusto spirito di squadra penso abbiano regalato a tutti noi tre giornate indimenticabili».

Presente alla manifestazione anche Mauro Nasciuti, storico Presidente del CUS Genova nonché Commissario Tecnico del CUSI. «Spero che questa edizione sia l’inizio di un ciclo nuovo», aggiunge Nasciuti, «poiché i ragazzi che hanno partecipato sono un nucleo giovane e appassionato sul quale potremo lavorare nel prossimo futuro». Un gruppo di ragazzi «tecnicamente importanti e seguiti in maniera ottimale dai loro tecnici a dei loro sci club», e quindi «tutto ciò che serve per andare avanti».

Era dal 1991 che un atleta dell’ateneo genovese non conquistava l’oro ai CNU invernali, quando a trionfare fu Elmar Castlunger. Prima di lui, nell’edizione di Cerreto Laghi del 1986 organizzata proprio dal CUS Genova, fu invece Paolo De Albertis a fare suo l’oro, allora studente di ingegneria nonché futuro maestro di sci. «Entrambi atleti che hanno poi fatto parte della Nazionale Universitaria e che hanno preso parte alle Universiadi», aggiunge Nasciuti in chiusura, «questi nostri nuovi tre atleti possono ripetere le loro gesta».