Un nuovo progetto di cooperazione internazionale con università della Repubblica di Moldova

La sua sigla è KA 171/2022, il suo titolo è "Mobilità studenti e staff con la Repubblica di Moldova", il suo contenuto riguarda la comunità studentesca e lo staff dell'Università di Genova, in particolare del Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR.

Si tratta di un nuovo progetto di scambio, coordinato da Guido Franco Amoretti con Diana Spulber, che ha lo scopo di implementare nuove forme di collaborazione didattico-scientifica tra l'Ateneo ligure e due grandi enti di formazione e ricerca della Repubblica di Moldova.

Da circa 15 anni il Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR dell'Università di Genova ha attivato collaborazioni, formali e informali, con la Repubblica di Moldova,  ultimamente messe a sistema assumendo il ruolo di partner in progetti TEMPUS e sottoscrivendo accordi formali (Memorandum of Understanding, MoU) con TU e IMI-NOVA per collaborare allo svolgimento di attività didattiche e scientifiche integrate. Di recente ha stipulato anche un Cooperation Agreement con IMI-NOVA concretizzatosi dopo l’esperienza del Programma di mobilità Erasmus+ KA107.

I partner di progetto

L’Università di Stato di Tiraspol (TU – Tiraspol State University), fondata nel 1930 a Tiraspol e poi evacuata nel 1992 da Tiraspol a Chisinau a causa del conflitto militare in Transnistria, è costituita da 6 facoltà che coprono l'area umanistica e quella scientifica. Il progetto di mobilità coinvolge le facoltà di Pedagogia e di Geografia.

Tiraspol State University – facoltà di Pedagogia

I due dipartimenti della facoltà di Pedagogia dell'Università di Stato di Tiraspol, Pedagogia e metodologia della formazione primaria e Psicopedagogia ed educazione pre-scolare, organizzano corsi di dottorato e di formazione continua dei docenti delle istituzioni prescolari, conferenze scientifiche, nazionali e internazionali, puntando all'integrazione nei programmi del processo di Bologna. Lo scambio di esperienze didattiche riguarderà il corso di laurea in Pedagogia dell'istruzione primaria e della scuola dell'infanzia e i corsi di laurea magistrale in Pedagogia e metodologia della formazione primaria e Psicologia sociale e della famiglia, aree di formazione di cui si occupa il Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR dell'Università di Genova. 

Tiraspol State University – facoltà di Geografia

La facoltà di Geografia, unica del Paese, ha formato più di 10.000 specialisti con istruzione superiore nelle varie specializzazioni geo-territoriali. Ha 6 corsi di laurea (fra cui Geografia e idrologia e Geografia e turismo), 2 dipartimenti (Geografia generale e Geografia umana, regionale e turismo), laboratori dotati di attrezzature e sussidi didattici all’avanguardia. Il Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR dell'Università di Genova ha uno specifico interesse per il corso di Geografia e turismo. Ma l'Università di Stato di Tiraspol si occupa anche della formazione degli insegnanti di diversi ambiti disciplinari, un tipo di specializzazione che in Italia non è praticata se non per la Scuola primaria, e tale esperienza può essere di interesse per vari dipartimenti dell'Università di Genova che erogano titoli che consentono l’accesso alle classi di concorso per l’insegnamento.

Institutul International de Management

L’Istituto Internazionale di Management di Chisinau (IMI-NOVA), università privata fondata nel 1995 su progetto finanziato dal Ministero degli affari esteri francese, propone percorsi di studio in ambito economico: 14 bachelor (I ciclo) e 5 master (II ciclo). I corsi comprendono l'intera gamma delle attività formative di area economica (da relazioni economiche internazionali a contabilità, da marketing e logistica a turismo), ma anche non economica (relazioni internazionali, giurisprudenza, scienze politiche e scienze della comunicazione). Dal 1997 IMI-NOVA lavora con l'Agenzia Universitaria della Francofonia (AUF), che riunisce università di tutto il mondo, e ha partecipato a progetti europei e nazionali. Il corso triennale di Turismo è di interesse del Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR dell'Università di Genova e di altri dipartimenti della Scuola di Scienze Sociali, come il Dipartimento di Economia - DIEC. Fra i corsi magistrali, Scienze della Comunicazione ha forti legami con l’omonima laurea triennale di UniGe (ora Media, comunicazione e società). 

Gli obiettivi del progetto

Con le 8 mobilità studentesche, tutte incoming, e le 13 di docenti e personale TABS, di cui 6 outgoing, il progetto KA 171/2022 punta ad aumentare l’attrattività del sistema di formazione superiore europeo, nello specifico dell'Università di Genova, a implementare nuove forme di collaborazione didattico-scientifica e ad accedere a vari tipi di finanziamento nazionali e internazionali (FAMI, Erasmus Plus, H2020).

Dal 2005 il Dipartimento di scienze della formazione - DISFOR dell'Università di Genova partecipa con la Repubblica di Moldova a progetti internazionali e sta costituendo nuove partnership su "formazione permanente e ricerca" in ambiti quali geografia, pedagogia e psicologia e soprattutto di knowledge spread su "nuove metodologie di insegnamento", "utilizzo delle tecnologie nell’insegnamento" e "organizzazione di servizi di accoglienza /supporto per studenti diversamente abili" anche alla luce delle esperienze didattiche maturate in corso di pandemia. 

La Repubblica di Moldova è impegnata in un processo di modernizzazione del sistema universitario con particolare attenzione all'accessibilità per gli studenti diversamente abili. La mobilità del personale moldavo, nell'ambito del progetto KA 171/2022, permetterà di acquisire conoscenze e competenze sul sistema di formazione universitaria italiano da trasferire, con i debiti adeguamenti, al proprio ente di appartenenza. Le esperienze didattiche sviluppate nei due Paesi per far fronte alla pandemia saranno oggetto di confronto e sperimentazione.

L'importanza del progetto e le sue potenziali ricadute

L’impatto sui partecipanti alla mobilità tra l'Università di Genova e la Repubblica di Moldova è già stato osservato al termine del progetto KA107/2018 conclusosi nel 2021. Lo studio già effettuato permette di prevedere l'impatto del progetto KA171/2022 sia sulla comunità studentesca sia su docenti e personale TABS:

  • per la comunità studentesca: maturazione di crediti formativi, approfondimento delle conoscenze su storia, costumi e tradizioni della sede ospitante con un evidente arricchimento culturale e personale. Inoltre, le competenze trasversali acquisite durante la mobilità possono influire positivamente sul tasso di occupazione che, secondo il Report sulle mobilità Erasmus, in chi trascorre periodi all’estero è superiore del 23% rispetto a chi non svolge mobilità;
  • per docenti e personale: acquisizione di nuovi contatti e competenze professionali e linguistiche, attivazione di programmi di ricerca e/o formazione, confronto tra le procedure gestionali, studio di nuove metodologie per lo sviluppo e la gestione dell’offerta turistica e per l’approfondimento di nuovi metodi di insegnamento in particolare riferiti all’inclusione scolastica e al lavoro con bambini disabili o socialmente svantaggiati. Lo scambio delle pratiche sull'inclusione permetterà a IMI-NOVA e TU di essere di esempio per altre università e di elaborare un set di linee guida sull’organizzazione delle strutture per l'accoglienza degli studenti diversamente abili, incidendo sulle scelte politiche del Paese.